Si è riunito ieri in Prefettura il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per esaminare la situazione determinatasi dopo l’aggressione recentemente denunciata dal fratello del Sindaco del Comune di Casapesenna e le dimissioni successivamente rassegnate da quest’ultimo.

È stata effettuata un’attenta ed approfondita analisi, alla quale hanno partecipato i rappresentanti della magistratura inquirente e lo stesso Sindaco. In merito all’episodio denunciato, sono in corso attive indagini di polizia giudiziaria volte alla verifica dei fatti e alle relative chiavi di lettura.

Premesso che il Sindaco è destinatario da tempo di specifiche misure di protezione, le dimissioni rassegnate, che si perfezionano, come è noto, soltanto dopo venti giorni nel caso in cui non vengano revocate, appaiono determinate essenzialmente da motivazioni personali e di stato d’animo, non connesse alla riconosciuta efficacia del dispositivo di protezione, peraltro rafforzato a seguito del recente episodio, né ai rapporti istituzionali in essere.

ecodicaserta.it