Malasanità a Napoli, due medici condannati per la morte di un 20enne

23

Due medici in servizio nell’ospedale napoletano Fatebenefratelli sono stati condannati a un anno di reclusione per l’omicidio colposo di Andrea Colace, un giovane di venti anni arrivato al pronto soccorso con numerosi traumi il 20 luglio 2010 dopo un incidente in moto e morto poco dopo. Secondo la Procura di Napoli, il giovane non venne operato in maniera tempestiva e fu trasferito in ritardo all’ospedale Cardarelli, dove perse la vita. In particolare, i medici non si accorsero di una grave lesione al fegato che il ragazzo aveva riportato nell’impatto con la sua moto. Il giudice monocratico della IX sezione penale del Tribunale, accogliendo la richiesta degli avvocati di parte civile Carmine Ippolito e Mario Girardi, ha anche assegnato una provvisionale di 200.000 euro a testa ai genitori del ragazzo morto e di 100.000 a ciascuna delle due sorelle.




SHARE