Scampia-Miano, Ciaramella (PD) scrive a onorevoli e senatori

25

«Ho deciso di scrivere a tutti gli onorevoli e senatori e ai vertici del mio partito in merito all’evolversi della grave situazione del quartiere Scampia-Miano. Dobbiamo vigilare sulla proposta del Comune e far sì che la stessa sia solo di natura temporanea e coerente con gli investimenti di Governo già previsti!», a dichiararlo è il consigliere regionale del PD, Antonella Ciaramella.

«Ho voluto scrivere – aggiunge – ai dirigenti del mio Partito anche perché nel cuore della città è scoppiata una nuova faida di Camorra ed anche qui chiedo con forza una posizione chiara e netta. Periferie, concentrazione di disagio sociale e delinquenza sono una catena da spezzare. C’è bisogno di una sinergia tra i vertici del mio partito affinché si assicuri la riqualificazione dei quartieri come previsto negli atti di governo e di avere quindi dati certi sui tempi e sulle risorse. L’accoglienza, l’inclusione, la solidarietà e la legalità non possono essere tematiche da lasciare al becero populismo in quanto elementi fondanti del PD e legati imprescindibilmente tra loro».

«Penso – conclude – sia necessario riconnettersi con la nostra gente intorno ad un nuovo patto con la città che veda come protagonisti i cittadini per un vero e proprio rinascimento napoletano. Siamo stufi di “ammuina” e approssimazione, abbiamo bisogno di ritornare ad essere culla e capitale del Mediterraneo. Auspico e mi adopero per uno slancio d’orgoglio del mio partito per riconnetterci con la nostra gente riconquistando la nostra città. Dobbiamo ripartire da una proposta che tenga dentro i problemi della Casa, della Scuola e soprattutto della Riqualificazione delle nostre periferie è così che si crea lavoro benessere e occupazione».




SHARE