Abusi sulla nipotina di 12 anni, zio finisce in carcere


621

Avrebbe abusato ripetutamente della nipotina di 12 anni, approfittando della fiducia dei genitori della bambina: è l’accusa contestata ad un uomo di 69 anni residente a Grumo Nevano, arrestato dai carabinieri su ordine del Gip del tribunale di Napoli Nord.



Determinante per dare il via alle indagini, è stata la segnalazione giunta ai carabinieri di Frattamaggiore dal dirigente dell’istituto scolastico frequentato dalla minore, che ha riferito agli inquirenti le confidenze fatte dalla ragazzina ai suoi docenti. La 12enne aveva parlato con le insegnanti di quello zio acquisito che si approfittava continuamente di lei, facendole fare cose che non voleva. Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord guidata da Francesco Greco; gli inquirenti hanno intercettato il 69enne, che viveva nella stessa abitazione della minore, hanno ascoltato i familiari e altre persone, trovando conferme ai sospetti.

Le violenze avvenivano a casa, quando L’uomo restava solo con la nipote. In una nota, la Procura di Napoli Nord sottolinea come questa indagine testimoni «l’importanza del ruolo degli insegnanti e delle strutture scolastiche, nel cui ambito si possono raccogliere importano indicatori per l’individuazione di gravi condotte lesive della tutela dei minori che, altrimenti, sarebbero destinate a rimanere nel solo ambito delle mura domestiche».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE