Auto su manifestanti: morto per infarto, in 500 ai funerali a Pozzuoli


493

In cinquecento, in prevalenza Lsu, hanno reso l’ultimo saluto, nella concattedrale San Paolo nel quartiere di Monterusciello a Pozzuoli, a Raffaele Vitttorino, 62 anni, lavoratore socialmente utile, stroncato da infarto nel tentativo di inseguire un pirata della strada. Il feretro e’ stato portato in spalla dai compagni di lavoro e da un figlio e prima di giungere in chiesa, proveniente dal secondo Policlinico dove e’ stato effettuato l’esame autoptico ha sostato per qualche momento dinanzi al plesso dell’ottavo Circolo Didattico di Monterusciello dove per anni ha espletato il suo lavoro da precario. Ha ricevuto l’omaggio dei piccoli allievi, degli insegnanti, dei collaboratori scolastici e di alcuni genitori. Il lavoratore Lsu e’ morto giovedi’ scorso nei pressi della sede dell’ufficio scolastico regionale in via Ponte della Maddalena a Napoli. Fatale il tentativo di inseguire un automobilista pirata, che durante la manifestazione di protesta degli Lsu impegnati nelle scuole, aveva forzato il blocco e travolto due suoi colleghi tra cui un cugino, rimasti feriti in modo serio. Il lavoratore precario lascia moglie e due figli.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE