Autocarrozzeria abusiva nel Vesuviano: aveva tre tonnellate e mezzo di ricambi da buttare


732

Oltre 3.600 kg di rifiuti speciali composti da pezzi di auto stoccati in un garage e un 52enne denunciato: e’ il bilancio di una attivita’ delle Fiamme Gialle della Compagnia di Portici (Napoli) condotta sul territorio di San Giorgio a Cremano (Napoli). I finanzieri hanno individuato nel comune vesuviano un garage di 300 metri quadrati, sconosciuto al fisco, all’interno del quale era stata realizzata un’ attivita’ illecita di raccolta, deposito e commercio incontrollato di rifiuti, costituiti in gran parte da ricambi di autovetture: carrozzeria, portiere di auto, motori, pneumatici.I controlli hanno messo in luce anche uno smaltimento illecito di acque reflue provenienti dall’attivita’ di lavorazione: le acque, in assenza di impianto di depurazione, finivano direttamente nella rete fognaria. Inoltre, i fumi provenienti dalla verniciatura dei veicoli venivano rilasciati in atmosfera, dal momento che i locali erano privi di impianti di filtraggio. A conclusione del servizio, che ha riscontrato anche la presenza di un lavoratore a nero, i finanzieri hanno posto sotto sequestro il locale con le attrezzature utilizzate per l’attivita’ abusiva di autocarrozzeria e hanno denunciato il titolare, un 52enne di Napoli.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE