Bomba d’acqua choc a Palermo, due vittime annegate nell’auto

0
147

Palermo, tragico il bilancio della bomba d’acqua che si è abbattuta nel pomeriggio sul capoluogo e su una vasta area della Sicilia: alcuni testimoni hanno raccontato di due le vittime annegate in via Leonardo Da Vinci mentre erano dentro la loro auto. I due, un uomo e una donna, secondo alcuni testimoni sembra avessero in un primo momento tentato di abbandonare l’automobile: non riuscendovi, vi sarebbero rientrati e lì avrebbero trovato la morte. Le due persone erano sono state sorprese dalla forte pioggia, e la loro auto è rimasta bloccata in strada. Ma in nottata il Comune di Palermo smentisce: «Al momento nessuna vittima né segnalati dispersi – sottolinea l’amministrazione locale come riportano le agenzie – Fino ad ora tutti i proprietari delle vetture sommerse rintracciati o presso le proprie abitazioni o, in un solo caso, al Pronto soccorso. In corso verifiche, tramite le targhe dei veicoli, per rintracciare proprietari di tre auto», dice il Comune.

Storia e luoghi sono noti: basta un acquazzone e le solite zone della città si allagano, da anni, da decenni. Ma stavolta a Palermo è finita in tragedia: due i morti, molti gli automobilisti soccorsi nei sottopassi e negli avvallamenti stradali, mentre i vigili del fuoco sono al lavoro per tirare fuori dal fango le auto abbandonate dagli automobilisti che si sono messi in salvo a nuoto, come mostrano le immagini agghiaccianti di video amatoriali girati dai residenti dell’area più colpita, viale Regione siciliana, la circonvallazione sud di Palermo.

Il temporale ha funestato l’Isola da occidente a oriente, ma la bomba d’acqua che si è abbattuta su Palermo nel primo pomeriggio non ha lasciato scampo per circa tre ore consecutive, intercalata da brevissimi cali d’intensità. Le prime notizie registravano allagamenti in negozi e abitazioni dei piani bassi, poi il soccorso di alcuni automobilisti in via Imera, da parte dei sommozzatori dei vigili del fuoco. Tutto ciò era già accaduto tante volte nel capoluogo siciliano, rassegnato a subire danni dalla pioggia.

Nella prima serata, però, è arrivata la conferma dei morti: due persone intrappolate in auto in uno dei tanti sottopassi sommersi dall’acqua lungo la Circonvallazione. I due, un uomo e una donna, secondo alcuni testimoni sembra avessero in un primo momento tentato di abbandonare l’automobile: non riuscendovi, vi sono rientrati e lì hanno trovato la morte.