Cardarelli, gettato in strada il cibo destinato ai pazienti


411

Decine di vaschette contenenti cibo proveniente dal Cardarelli restano quotidianamente abbandonate nei giardinetti antistanti l’ospedale. «Uno spreco di cibo inaccettabile frutto della mancanza di coordinamento delle azioni a sostegno dei senza fissa dimora che vivono nell’area tra degrado, sporcizia, e colonie di ratti. Una situazione che, di fatto, rende impraticabili i giardini creando enormi disagi anche ai passeggeri  in attesa dei bus del locale stazionamento». Lo hanno denunciato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale del Sole che Ride, Marco Gaudini.



«Si tratta di vaschette che la ditta esterna incaricata delle forniture di cibo dona alle associazioni che si occupano dei clochard», spiegano fonti dell’azienda ospedaliera precisando che i giardinetti non sono comunque di competenza del management. Borrelli e Gaudini, però rilanciano: «Per evitare il protrarsi di questi inutili sprechi abbiamo chiesto all’amministrazione comunale di coordinare tutti gli interventi delle associazioni, dei privati e degli ospedali affinchè sia limitato lo sperpero di risorse che, meglio gestite, potrebbero accontentare un maggior numero di aventi bisogno. Al tempo stesso chiediamo maggiore controllo da parte delle forze dell’ordine per prevenire il fenomeno dilagante dei parcheggiatori abusivi, e una periodica bonifica da parte dell’Asia per evitare che il degrado prenda il sopravvento».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE