Conte: «Il vaccino? Presto, ma non obbligatorio»

0
132

Il vaccino anti-Covid ci sarà e, se saranno confermate le attuale proiezioni, potrebbe perfino essere messo a disposizione entro l’anno. E «non sarà obbligatorio». In quella che potrebbe essere la sua ultima uscita pubblica prima della pausa estiva Giuseppe Conte prova a illuminare il tunnel della crisi del Covid-19 annunciando importanti, novità. Lo fa dal palco di Ceglie Messapica, cuore della Terra dei trulli, in quella Puglia che è anche la «casa» del capo del governo. E per Conte sono solo applausi. Lui ricambia e rilancia un governo che, per tanti, a settembre potrebbe essere destinato al baratro. «Il mio ruolo è quello di orientare le forze della maggioranza all’interesse generale», spiega il premier rilanciando la sua posizione di personaggio «super-partes» ma anche profondamente legato al binomio tra M5S e centrosinistra.