Coronavirus, 7 morti e 229 contagiati al Nord. Treni in tilt, crolla il turismo


Si aggrava il bilancio delle vittime: il Paese è ormai spaccato in due

133

Sette morti e 229 contagiati. E’ il bilancio aggiornato del coronavirus nel Nord Italia. Come riferito da Angelo Borrelli, capo della Protezione civile e commissario straordinario nazionale per l’emergenza, in Lombardia i casi sono 172, 32 in Veneto, 18 in Emilia Romagna, 4 in Piemonte e 3 nel Lazio.



LE VITTIME

Oggi hanno perso la vita una 62enne di Como, un 80enne di Milano, un 84enne di Bergamo e un 88enne di Caselle Landi. C’è un fattore che accomuna le vittime del covid-19: tutte presentavano già patologie pregresse.

TRENI IN TILT, CROLLA IL TURISMO

E’ andata completamente in tilt la circolazione ferroviaria con ritardi fino a 5 ore per l’alta velocità a causa dei controlli effettuati al Nord sui passeggeri. Sta crollando il turismo: tantissime le disdette nelle città colpite dal coronavirus (Milano e Torino sono semideserte), addirittura a Venezia si segnala un -40%.

ITALIA ISOLATA

Il rischio è che l’Italia, proprio come la Cina, possa diventare un Paese diffusore. A Mauritius 40 italiani provenienti da Lombardia e Veneto non sono stati fatti sbarcare. In Serbia e Grecia vietate le gite scolastiche in Italia. E la Croazia ha deciso di aumentare i controlli alle frontiere.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE