Coronavirus, ad aprile il bonus per autonomi e partite Iva salirà da 600 a 800 euro


Si pensa anche a un mini-assegno da 400 euro per il lavoro discontinuo

382

Con l’annunciato decreto governativo di aprile dovrebbe salire da 600 a 800 euro l’indennità per i lavoratori autonomi, partite Iva, collaboratori, stagionali, artigiani, commercianti, agricoli e lavoratori dello spettacolo colpiti professionalmente dall’emergenza coronavirus.



Come riferisce Repubblica, dopo l’assegno di 600 euro previsto per marzo, la cifra aumenterebbe a 800 per i mesi di aprile e maggio.

La condizione, secondo quanto trapela, è che bisognerà dimostrare di aver registrato meno introiti a causa del covid-19.

Lo ha confermato il vice ministro Antonio Misiani ai microfoni di ‘Circo Massimo’ su Radio Capital: “E’ ragionevole ottenere l’aumento della cifra. Ci stiamo lavorando, introducendo un minimo di selettività in più”.

Il governo pensa anche un mini-assegno da 400 euro da destinare ai ‘lavoratori discontinui’ che attualmente sono a casa. Ma dovranno dimostrare di aver lavorato almeno 4 settimane negli ultimi due anni.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE