Debito di droga non pagato, arriva a prenderlo come ostaggio per ottenere i soldi


214

Un uomo di 30 anni, residente a Formia (Latina), è finito in carcere nell’ambito di un’indagine della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli nata da un episodio di sequestro di persona avvenuto il tre febbraio scorso, per il quale sono già finiti in carcere due soggetti di 50 e 24 anni. La vittima – è emerso – fu sequestrata a Casal di Principe, all’esterno di un bar, per un presunto debito di 30mila euro relativo ad una partita di droga mai pagata. I carabinieri della Compagnia di Casal di Principe hanno ricostruito la dinamica del sequestro: i tre indagati, dopo aver costretto la vittima a salire in auto, si diressero prima a casa sua, a Formia, quindi la portarono nei pressi di un laghetto a Castel Volturno, dove la minacciarono con due pistole legandole al collo un corda alla cui estremità era fissato un grosso sasso. Volevano intimorirla al punto tale da costringerla a pagare subito il debito, ma il malcapitato, una volta liberato, denunciò tutto.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE