Decreto di maggio, la ministra Bonetti: “Risorse insufficienti per le famiglie”


"Avevo proposto un assegno per ogni figlio, ma la maggioranza non ha accolto la mia richiesta"

80

Mentre il governo lavora al decreto di maggio (inizialmente annunciato ad aprile, ndr), il ministro per le Pari opportunità, Elena Bonetti, si lamenta per le risorse ritenute “insufficienti” che saranno destinate alle famiglie.



Nel provvedimento, che vale uno scostamento di bilancio pari a 55 miliardi e che probabilmente sarà tradotto in realtà entro la fine della settimana, “non sono stati stanziati sufficienti soldi per rispondere alle reali esigenze delle famiglie” ha detto Bonetti ai microfoni di TgCom.

Tra le proposte non accolte dalla maggioranza “un assegno per ogni figlio e risorse adeguate per i congedi parentali e i voucher baby sitter da estendere però per un maggior utilizzo per i servizi educativi. In questo momento le famiglie hanno bisogno di investimenti”.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE