Denuncia gli stupri e le botte del marito violento ma era tutto falso


382

Una donna di 36 anni di Castel San Giorgio aveva sporto denuncia contro il marito accusandolo di aggressioni con calci e pugni e abusi sessuali. Secondo le indagini dei carabinieri però la donna ha asserito il falso ed ora rischia un processo con l’accusa di calunnia, in virtù di una richiesta di rinvio a giudizio firmata dalla procura di Nocera Inferiore. I fatti contestati risalgono al 10 agosto del 2016, quando la donna presentò denuncia contro l’uomo, un 43enne di Pontecagnano, alla stazione dei carabinieri. Ma sarebbe tutto frutto di dissapori tra i due coniugi finiti poi nelle aule di tribunale come accertato dalle indagini. Sarà il giudice a decidere sull’eventuale rinvio a giudizio della donna. In quella sede, l’imputata dovrà spiegare il motivo di accuse così gravi, poi scoperte essere false.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE