Droga e camorra, 13 arresti nell’Agro-sarnese: c’è un poliziotto


653

La Polizia di Stato di Salerno, su delega della Dda, ha eseguito 13 misure cautelari, di cui undici in carcere e due agli arresti domiciliari, a carico di altrettanti soggetti pregiudicati appartenenti a un gruppo criminale dedito al traffico di sostanze stupefacenti nella zona dell’Agro nocerino-sarnese. Nell’operazione è stato catturato anche un latitante ricercato per omicidio. Inoltre, sono stati eseguiti 4 fermi disposti dal pm a carico di altrettanti soggetti resisi responsabili di tentata estorsione aggravata ai danni di un imprenditore e detenzione illegale di armi da fuoco. Rinvenute diverse armi illecitamente detenute da uno dei soggetti fermati. C’è anche un poliziotto tra gli indagati: si tratta di un assistente capo in servizio al commissariato di Sarno che risponde di rivelazione di segreto d’ufficio e di favoreggiamento personale. Per lui, la Procura ha chiesto e ottenuto dal gip salernitano la misura interdittiva della sospensione dalla professione per 12 mesi. Secondo gli inquirenti, l’agente avrebbe informato i membri dell’organizzazione di alcuni sviluppi dell’inchiesta. Su Twitter, il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha ringraziato le forze dell’ordine.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE