Frizzi, in centinaia in fila alla camera ardente ECCO TUTTI I VIP


1396

E’ stata aperta alle 10 nella sede Rai di viale Mazzini a Roma la camera ardente di Fabrizio Frizzi, il celebre conduttore televisivo morto ieri per una emorragia cerebrale. In fila per l’ultimo saluto centinaia di persone, tra cui anche Rosario e Beppe Fiorello, il conduttore Flavio Insinna, il direttore generale della Rai Mario Orfeo, il presidente della fondazione Telethon Luca Cordero di Montezemolo, il presidente del Coni Giovanni Malagò, il direttore del quotidiano “La Repubblica” Mario Calabresi e gli attori Alessandro Haber e Bianca Guaccero. Frizzi, che aveva compiuto 60 anni il 5 febbraio, il 23 ottobre scorso era stato colto da una ischemia durante la registrazione di una puntata del programma “L’Eredità”.



Era stato poi ricoverato al Policlinico Umberto I di Roma, dove era stato dimesso alcuni giorni dopo. Il conduttore era tornato in televisione a dicembre, sempre alla guida del programma di RaiUno. “Sto combattendo, non è ancora finita. Ogni tanto, com’è normale, qualche momento di sconforto può esserci”, aveva spiegato, ma “l’affetto della famiglia, del pubblico e degli amici è una luce che illumina tutto. La vita è meravigliosa”. “Con Fabrizio se ne va un pezzo di noi, della nostra storia, del nostro quotidiano”, ha commentato la Rai. I funerali si svolgeranno domani mattina nella chiesa degli artisti, in piazza del Popolo.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE