Furto e rapina in chiesa a Torre, riconosciuto dalla “pelata”


721

Era stato autore di una tentata rapina e e di diversi furti, alcuni dei quali molto peculiari. Per questo motivo un uomo di 42 anni già noto alle forze dell’ordine residente a Torre del Greco (Napoli) è stato arrestato dai carabinieri. Il primo ‘colpo’ era stato messo a segno il 16 maggio nella chiesa della Madonna delle Grazie.



L’uomo, dopo essersi introdotto in sagrestia aveva sottratto un borsone contenente un mixer, microfoni e cavi dedicati alle attività dell’oratorio. Il giorno successivo, tornato sul posto, si era poi allontanato in sella alla bicicletta elettrica del parroco.Qualche tempo dopo, il 1 giugno, il 42enne aveva provato a sottrarre la borsa ad una 24enne che si trovava vicino allo stadio aggredendola alle spalle e facendola cadere a terra. L’ultimo furto risale invece al 22 giugno. In questa occasione l’uomo aveva sottratto due bonsai dal vialetto di un’abitazione privata.Fondamentali, per individuarlo, sono state le registrazioni delle telecamere e le descrizioni fornite dalle vittime. Tutte infatti hanno rappresentato lo stesso soggetto per corporatura, calvizie e dell’abbigliamento. Infine l’uomo ha fugato ogni dubbio presentandosi alla stazione carabinieri indossando ancora gli stessi abiti di quando aveva commesso uno dei colpi.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE