Gabriele ha bisogno del trapianto di midollo: Napoli scende in piazza per trovare donatori


103

La solidarietà a Napoli non va mai in vacanza: da ieri è partito con un tam tam che ha preso il via sui social network il nuovo refrain “Riempiamo un’altra piazza!” per salvare la vita di Gabriele, un bambino che ha la necessità di un donatore di midollo osseo per sopravvivere. Il piccolo, infatti, ha una malattia rarissima perchè è l’unico caso conosciuto in Italia con l’Anemia Sideroblastica (Sifd), una patologia che comporta ‘immunodeficienza delle cellule B, febbri periodiche e ritardi dello sviluppo: la sua unica speranza di sopravvivenza è trovare un donatore compatibile.



I REQUISITI. Il “little hero”, così rinominato dai genitori Mena e Cristiano che hanno
lanciato un appello sul web, cerca a Napoli un angelo custode: l’iniziativa, promossa da Admo – Associazione Donatori di Midollo Osseo – e patrocinata dal Comune di Napoli, si svolgerà in piazza Dante domani, dalle 9 alle ore 20 ed è rivolta a ragazzi e ragazze dai 18 ai 35 anni che si sottoporranno semplicemente ad un tampone.
I PROMOTORI. Fra i promotori dell’onda solidale, Donatella Chiodo, ex presidente della Mostra d’Oltremare, che ha lanciato l’altra sera l’appello su Facebook, coinvolgendo cittadini e rappresentanti delle istituzioni. «Non ho la giusta età per dare una mano ad un “cucciolo” di nome Gabriele che ha necessità di un donatore di midollo osseo. Qualche mese fa, Napoli
ha dato dimostrazione di un grande cuore. I nostri ragazzi (18 – 35 anni) hanno dimostrato che sono molto meglio di quello che ci raccontano.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE