Il detenuto malato terminale è morto a casa


1703

«Il detenuto malato terminale Ciro Rigotti è morto. Aveva chiesto di morire a casa sua, tra l’affetto dei suoi cari». Lo fa sapere il garante per i detenuti Samuele Ciambriello. Rigotti combatteva da tempo contro un tumore che lo ha ridotto a pesare appena 30 chili. L’uomo è stato trasferito dall’ospedale Cardarelli alla sua abitazione nel rione Conocal di Ponticelli.



«Nell’ultimo suo appello – prosegue Ciambriello – nelle mie denunce pubbliche come Garante, nella solidarietà di tanti eravamo stati tutti interdetti da una giustizia reale,disgregativa e disumana.Ieri mattina l’ultima segnalazione sanitaria e la scelta del giudice di mandarlo dall’ospedale a casa.Ieri sera la morte.Vivo un religioso dolore pensando ai saliscendi della vita».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE