Il neomelodico dedica il concerto ai camorristi, polemica e maximulta già pronta

0
1012

«Sono venuto a conoscenza dello svolgimento non autorizzato dell’esibizione solo attraverso i media, provando un forte sentimento di disprezzo per chi ha voluto così omaggiare i detenuti al 41 bis». Così il sindaco di Fisciano (Salerno), Vincenzo Sessa, in merito al concerto con dedica ai detenuti sottoposti al 41 bis del neomelodico Vincenzo Niko Pandetta tenutosi durante la Vigilia di Natale, all’ingresso di un esercizio commerciale.

«Ho dato immediatamente mandato agli uffici della nostra polizia locale di inviarmi un report completo – prosegue il primo cittadino –  Contesteremo ai responsabili ed all’organizzazione tutte le violazioni di legge e le sanzioni relative perché non passi il concetto che chiunque può fare il proprio comodo nella nostra Fisciano infischiandosene delle regole, delle leggi e delle norme». «Il nostro costante impegno a sostegno della legalità e contro le mafie non può essere messo in discussione da simili episodi», conclude Sessa.