Ingoiava ovuli di eroina a Napoli e li consegnava in tutta Italia: arrestato e salvato

893

Aveva dei giorni prefissati per poter partire alla volta di Macerata. Lì aveva i suoi clienti fedelissimi, che sapeva che mai lo avrebbero tradito. Ogni due settimane partiva da Napoli Roland Ezeikel, 27enne nigeriano, dopo aver ingoiato ovuli di eroina per complessivi 150-200 grammi, e raggiungeva in autobus o in treno Roma e poi Macerata per consegnare il carico ad un altro nigeriano Innocent Mattew Omokhodion e rifornire la piazza maceratese. Ingoiava gli ovuli ad uno ad uno e poi una volta arrivato a destinazione si preoccupava di espellerli, mettendo a rischio la sua stessa vita. Bastava infatti che uno degli ovuli che aveva in corpo si rompesse e per lui non ci sarebbe stata possibilità di salvezza. Il “transporter” è stato individuato dai Carabinieri di Macerata, in collaborazione con i militari di Roma Montesacro e di Casal di Principe (Caserta), nel prosieguo dell’inchiesta denominata ‘Nigerians’ che aveva già portato all’arresto di altri cinque nigeriani per traffico di droga e al sequestro di 160 gr di eroina. L’uomo, in collaborazione con i carabinieri del Radiomobile e della Compagnia Stella di Napoli, è stato individuato e bloccato in un’abitazione del quartiere Forcella. Nei suoi confronti è stata applicata una misura di custodia in carcere. Il 27enne si trova ora in carcere a Poggioreale. Ma le indagini sono tutt’altro che concluse.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE