Investì e uccise anziana, trovato pirata della strada: era al mare

1168

È stato rintracciato e fermato a Castellabate, nel Salernitano, il presunto pirata della strada che il 9 agosto scorso investì e uccise ad Aversa l’82enne Rosa Esposito. L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord che ha emesso il provvedimento di fermo, è stata condotta dai carabinieri e dalla Polizia Municipale di Aversa. Si tratta di un uomo di 42 anni originario di San Cipriano d’Aversa, che risponde di omicidio stradale. Il 42enne era a bordo di un Suv dell’Audi con targa spagnola quando investì l’anziana, circostanza che aveva reso più complicato ricostruirne l’identità. La donna stava attraversando sulle strisce pedonali via De Jasi quando fu centrata in pieno dal Suv e sbalzata violentemente sull’asfalto.

Secondo un testimone oculare, che indicò targa e modello della vettura, il conducente si fermò in un primo momento, ma dopo aver visto la donna esanime a terra, ingranò la marcia e fuggì, ripreso tra l’altro anche da telecamere di sorveglianza. Lo stesso testimone raccontò di aver provato a fermare il Suv prendendolo a calci. Il 42enne è stato fermato nella nota località balneare del Cilento, in casa di alcune persone, probabilmente parenti che ne hanno agevolato la fuga, e che rischiano ora una contestazione per favoreggiamento. Sono in corso ulteriori accertamenti sul cittadino spagnolo cui è intestato il Suv e che non risulta residente in Italia.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE