Italiana rapita in Kenya nel 2018, l’impegno di Mattarella


Il presidente della Repubblica non dimentica la giovane cooperante milanese

43

Sergio Mattarella non dimentica Silvia Romano, la cooperante milanese rapita in Kenya il 20 novembre 2018. A oltre un anno di distanza dalla sua scomparsa, si sa poco o nulla delle sorti della ragazza italiana che operava in un villaggio a 80 chilometri da Malindi, quando un gruppo armato di otto persone fece irruzione ferendo cinque persone.



Sembra, ma è solo un’ipotesi (seppur fondata), che la 24enne sia tenuta sotto sequestro in Somalia da islamisti legati ai jihadisti di Al-Shabaab.

In occasione della cerimonia per “Padova capitale europea del volontariato”, il presidente della Repubblica ha detto: “Desidero ribadire l’apprensione per le sorti di Silvia Romano, la giovane rapita in Kenya mentre svolgeva la sua opera generosa di solidarietà e di pace. Non può mancare per lei il nostro pensiero, che si unisce al costante impegno delle istituzioni per la liberazione”.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE