La Boldrini aggredita in aereo: “Prima gli italiani, vergogna”


349

«Prima gli italiani, vergogna, prima gli italiani». Un uomo sulla sessantina, visibilmente alterato, ha attaccato così Laura Boldrini sull’aereo che stava decollando da Fiumicino. Lei ha risposto con un sorriso, ma l’uomo ha continuato con veemenza urlandole ancora: «Vergognati, prima gli italiani», chinandosi anche su di lei, davanti agli altri passeggeri.



Lo racconta su Facebook Flavio Alivernini, Responsabile della Comunicazione, dell’ex presidente della Camera, testimone diretto dell’aggressione. «Io – prosegue il post – ero tre file più indietro e ho fatto un balzo in avanti per farle da scudo. Poi l’ho invitato a prendere posto e se n’è finalmente andato anche grazie al personale di bordo e ad alcuni passeggeri. Questa è la storia. Ve la racconto da giornalista, così come l’avrei mandata al giornale se lavorassi ancora in redazione. Poi ce n’è un’altra, di storia. Quella di chi lancia gli slogan #PrimaGliItaliani e fa le campagne social con le facce dei nemici da colpire, che magari riescono pure nell’intento di portare qualche persona di più in piazza in un Paese rabbioso e rancoroso che non vede l’ora di prendersela con qualcuno. Ma se il risultato poi è che gli avversari politici vengono aggrediti davvero? Cosa aspetta Salvini manifestare la sua solidarietà a Laura Boldrini stavolta? Il Ministro dell’Interno – si chiede Alivernini – ha più paura di deludere i suoi o che a qualcuno venga fatto del male in nome dei suoi slogan?».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE