La piccola Chloe ha perso la sua battaglia: per lei si era mobilitato il web

0
627

«La piccola ha smesso di combattere ed ora non soffrirà più… Giocherà tra gli angeli. Riposa in pace Piccolo Angelo. Il tuo sorriso non ci abbandonerà mai più. Chloe sempre nei nostri cuori». Sono le parole che nessuno avrebbe voluto leggere. Non ce l’ha fatta la piccola Chloe, nata prematura 15 mesi fa con problemi a un rene e serie difficoltà polmonari. La bimba, affetta dalla sindrome di down, attendeva un trapianto polmonare e aveva già subito un intervento al cuore. A causa di un peggioramento delle sue condizioni era ricoverata da diversi giorni all’ospedale Monaldi (nella foto), in terapia intensiva. L’associazione “Il sorriso di Karol”, fondata da Simona Longobardi, si era mossa fin da subito per aiutare i genitori di Chloe e raccogliere la solidarietà della gente comune. Ma ieri è stata l’associazione stessa a dare la drammatica notizia che il cuore della piccolina aveva smesso di battere: «Con forti dolori nell’anima e con le lacrime al cuore – si legge in un post su Facebook -, volevamo ringraziare tutti voi che siete stati vicini al dolore dei genitori della piccola Chloe…».