«A combattere l’arroganza del Pd e di De Luca abbiamo i nostri sette consiglieri regionali campani che per la prima volta in quella Regione stanno facendo opposizione. Valeria Ciarambino e gli altri sei eletti del MoVimento Cinque Stelle Campania stanno mettendo in seria difficoltà la Giunta De Luca», ha affermato Luigi Di Maio.

«In una telefonata  – diffusa in rete – ascoltiamo il Vice Presidente della Regione (Bonavitacola) che sgrida il suo capogruppo (Casillo), colpevole di aver assecondato la nostra richiesta di chiarimenti sulle vicende giudiziarie che stanno coinvolgendo il governatore. È fantastico, dalle intercettazioni telefoniche noi ne usciamo sempre alla grande. Sono veramente orgoglioso di appartenere a questa comunità di persone perbene. La loro arroganza gli sarà letale.»

Nella telefonata si sente, traduzione dal dialetto salernitano ad italiano: «Mario (Casillo), non puoi fare una cosa del genere a Vincenzo De Luca. Tu sei il capogruppo, non puoi fare questo, con il Movimento 5 Stelle che ci sta rompendo le scatole!».