M5S contro le prove INVALSI. Gallo: è contro la scienza. Scioperi nella scuola da domani


453

NAPOLI. «Quando il M5S parla del sistema dei test INVALSI lo fa facendo riferimento all’insieme delle politiche governative semplicistiche, banali, populiste, e qualunquiste fatte negli ultimi 12 anni da tutti i governi che sui temi dei risultati di un sistema scolastico, della sua qualità ha fatto totalmente cilecca», ad affermarlo è il deputato M5S Luigi Gallo che cita un articolo apparso su MicroMega. «Fare i test in modo obbligatorio, mettere i dati nel curriculum o nelle prove di esame,  o sulla pagella, scegliere di utilizzare i test Invalsi e l’ente INVALSI come principale perno della valutazione della scuola, del dirigente, della classe, dei docenti e degli studenti sono scelte politiche – aggiunge –  tutte scelte governative indipendenti dal lavoro e la professionalità di un ente di ricerca come l’Invalsi. Il M5S ha intenzione di rimettere in discussione un sistema di scelte politiche che fanno cilecca, che non stanno migliorando la qualità della scuola. Noi siamo dalla parte di tutti gli italiani, docenti e studenti che vogliono contrastare le scelte governative che non fanno che peggiorare la scuola. Ora parola alla ricerca scientifica internazionale riportata dall’articolo di MicroMega intitolata “Scuola, abbiamo le prove: INVALSI è contro la scienza” di Marco Magni». Intanto domani, 3 maggio, e martedì 9 maggio, ci sarà uno sciopero nazionale della scuola. Domani riguarderà le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, mentre il 9 maggio le scuole secondarie di secondo grado. Lo sciopero è stato indetto da Cobas, Unicobas, Sgb e Usb: ha a che fare principalmente con le prove INVALSI, i test dell’Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione, previste per il 3 e 5 maggio per le scuole elementari e il 12 giugno nella scuola secondaria. (nella foto vignetta di Moise )



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE