Malata di tumore si lancia sotto al treno, aveva ancora il drenaggio della chemio


270024

Dramma della disperazione alla stazione di Casoria-Afragola dove una donna si è suicidata ieri pomeriggio intorno alle 16 lanciandosi sui binari ed è morta investita da un treno. Sul posto la polizia ferroviaria ed i sanitari del 118, in attesa dell’autorità giudiziaria. Il convoglio proveniva da Villa Literno ed era diretto a Napoli. Vista la lenta velocità (il treno era in partenza) alla donna è stata solo tranciata una gamba: è così morta dissanguata. C. M., 50 anni, di Casoria, soffriva di tumore. A lungo paralizzata la circolazione ferroviari, i collegamenti Napoli-Roma e viceversa. Si è buttata mentre il treno partiva da Casoria tanto che il macchinista non se ne è accorto. Ad Aversa gli hanno detto di fermarsi. La signora aveva ancora il drenaggio della chemio attaccata alla pancia ed aveva la parrucca.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE