“Miracolo” dei medici di Salerno: diventa mamma dopo 8 aborti spontanei


1335

Diventare mamma dopo otto aborti spontanei e un intervento di metroplastica per via isteroscopica. Paola Leo, casalinga 35enne di San Gregorio Magno, e Franco Lordi, allevatore 41enne, hanno visto coronato il loro sogno con la nascita della piccola Nicole. La donna soffriva di tiroidite per cui assumeva farmaci per la tiroide e un anticoagulante per evitare che la formazione di trombi provocasse un altro aborto. Era seguita dalla dottoressa Rosa Coppola e successivamente affidata al prof Raffaele Petta, il quale racconta la storia di questa inaspettata e felice gravidanza.



Nel 2014, la donna era riuscita a portare alla 33esima settimana la gravidanza con la nascita di Noemi. Inaspettatamente, l’arrivo della decima gravidanza con la paura che si potesse verificare un altro aborto, il nono. Sottoposta a specifiche terapia, la gravidanza è andata bene fino al 23 aprile, quando, a 34 settimane, la donna ha avuto la rottura delle membrane con fuoriuscita del liquido amniotico. Il giorno dopo, per evitare una sofferenza a carico del feto si è deciso di intervenire con un taglio cesareo. L’intervento è stato eseguito da Petta con il dottore Mario Polichetti e l’ostetrica Elvira Figliolia. L’anestesia è stata praticata dalla dottoressa Teresa Di Gennaro mentre la piccola Nicole del peso di 1.850 grammi è stata assistita dalla dottoressa Annarita Frascogna. Attualmente sia la mamma che la piccola Nicole stanno bene

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE