Napoli, altra rissa a bottigliate tra extracomunitari


135

La polveriera Vasto continua a deflagrare giorno dopo giorno. L’ultima “esplosione” è stata registrata ieri pomeriggio intorno alle 13. È a quell’ora, infatti, che un nigeriano di 26 anni, a Napoli con regolare permesso di soggiorno, è stato ferito a una scapola da una bottigliata. L’aggressione è avvenuta nel corso di una lite avuta con un altro extracomunitario, sembrerebbe un gambiano. L’episodio su cui sta indagando la polizia, è avvenuto in piazzetta San Francesco di Paolo, nel centro antico della città. Il primo scontro tra i due si era invece consumato nella vicina via Venezia, nel cuore del quartiere Vasto. A raccontare cosa era accaduto è stato lo stesso cittadino straniero, dopo che era stato accompagnato in ambulanza all’ospedale Loreto Mare. Ai medici del pronto soccorso e agli agenti della
questura e del commissariato VicariaMercato ha spiegato che il diverbio era nato per futili motivi, degenerando rapidamente. Fino a quando il gambiano avrebbe preso una bottiglia di birra da terra scagliandosi contro l’altro e ferendolo alla scapola destra prima di fuggire a piedi. Ne sarebbe venuto fuori un folle inseguimento tra le strade della Ferrovia, con tanto di lanci di bottiglie e urla a più non posso. Insomma, il Far West. L’ennesimo nella zona. I poliziotti, raccolta la denuncia della vittima, stanno adesso vagliando le immagini di una telecamera privata, oltre che alle riprese amatoriali effettuati da alcuni residenti della zona, per verificare la possibilità di un’identificazione rapida del responsabile, oltre che ricostruire con precisione la dinamica della vicenda. Una storiaccia che purtroppo, vista la recente escalation di violenze, rischia di ripetersi presto.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE