Napoli, l’agente della municipale in scooter senza casco

0
379

Una agente di polizia municipale in scooter e senza casco, seduta comodamente dietro al conducente del mezzo a due ruote. È accaduto a Napoli, dove la vigilessa (in divisa) che ha violato le norme del Codice della Strada (oltre che quelle del buonsenso e della sicurezza) è stata immortalata da alcuni cittadini. La foto non è sfuggita neanche a Francesco Emilio Borrelli, il consigliere regionale dei Verdi che da tempo si occupa di denunciare ogni tipo di illegalità in tutta la provincia di Napoli e che spesso, per la sua attività, è stato minacciato. Borrelli ha spiegato su Facebook di aver già segnalato l’episodio a Ciro Esposito, comandante della polizia municipale di Napoli.

«Abbiamo segnalato il numero di targa del mezzo al comandante Esposito, chiedendo tutti gli approfondimenti del caso», ha annunciato Borrelli. Il post ha scatenato l’indignazione di tanti cittadini: «Ecco cosa fa chi dovrebbe dare l’esempio e far rispettare le regole». Tra i commenti, però, c’è anche chi ha criticato Borrelli: «Per fare propaganda, stai danneggiando tanti vigili urbani onesti e inflessibili a causa di una singola ‘mela marcia’». E anche chi invita il consigliere regionale a occuparsi di altro: «Lascia in pace la povera gente e fai il tuo lavoro in modo più utile: cosa fai per i roghi tossici, per dare un lavoro ai ragazzi o per eliminare dalle strade rom ed extracomunitari delinquenti?».