Anche a Napoli sboccia la passione per gli orti urbani


261

Napoli orto urbano



Si parla sempre più frequentemente di orti urbani, un fenomeno che si è diffuso in tutta Italia e che sembra trovare sostenitori anche nell’area partenopea: proprio a Napoli, infatti, sta per partire un vero e proprio corso di orticoltura sostenibile, che insegnerà ai neofiti dal pollice verde a coltivare anche su terrazzi e balconi di casa.

Sprazzi di verde in città

È comunque a livello globale, come dicevamo, che sono in corso dei cambiamenti nelle abitudini quotidiane tesi a recuperare almeno in parte quei benefici che si sono persi a causa della globalizzazione e di uno stile di vita metropolitano, a cominciare appunto dal “ritorno” del verde per contrastare il grigiore tipico delle città.

Non solo parchi

Una tendenza che ha interessato sia le amministrazioni pubbliche, con l’apertura di parchi, giardini e aree verdi (anche nel napoletano, nonostante le difficoltà, si lavora su questo fronte, come testimonia il progetto comunale Parchi Primavera 2017), sia i cittadini privati, che in gran numero hanno aderito alle varie iniziative locali per realizzare gli orti urbani in cui coltivare e raccogliere alimenti sani e a chilometro zero, all’insegna del contatto diretto con la natura e l’accesso immediato ai suoi frutti.

Imparare le lezioni

Non tutti ovviamente sono provetti giardinieri o orticoltori, per cui diventa necessario iniziare a imparare le basi di questa attività: il Web è come sempre una miniera di informazioni e guide per chi ha dimestichezza con la tecnologia, grazie a siti come codiferro.it dove trovare sia le nozioni più “elementari” della cura delle piante che approfondimenti più dettagliati su tematiche come le serre per orticoltura, fondamentali per proteggere le coltivazioni che inizieranno a spuntare.

L’orticoltura sostenibile a Napoli

Per i napoletani che invece hanno un rapporto più complicato con la Rete o non vogliono rinunciare al confronto umano c’è una interessante notizia: a partire dal 13 aprile, infatti, e fino al 18 maggio l’associazione Spazio Intolab organizza nella sua venue di Piazza De Nicola, in pieno centro cittadino, uno speciale corso destinato proprio a insegnare i principi della orticoltura sostenibile, con la supervisione di un esperto del settore che guiderà gli appassionati di verde attraverso sei lezioni settimanali.

Il pollice verde a Napoli

Per il primo appuntamento, che è gratuito, è stato scelto un tema introduttivo, ovvero “Le città verdi: orti comunitari in ambiente urbano e il loro ruolo multifunzionale (apprendimento, conservazione botanica, biodiversità)”; in questa occasione, oltre a presentare il corso nella sua interezza e registrare i partecipanti, saranno anche spiegate le principali tecniche di coltivazione fuori suolo (ovvero su spazi come tetti, terrazzi, orti verticali da balcone) e in ambiente urbano, ovvero le due modalità idroponica e acquaponica.

Teoria e pratica dell’orticoltura

L’obiettivo di Spazio Intolab è offrire ai cittadini napoletani (e non solo) l’opportunità di apprendere i principi base dell’orticoltura, fondata sul rispetto della sostenibilità ambientale e dell’educazione alimentare. Nelle varie lezioni l’esperto spiegherà i principi fondamentali dell’arte dalla fertilizzazione organica del suolo, ma anche le tecniche di lotta biologica nelle aree verdi, le soluzioni per costruire un orto fuori suolo usando materiali di riciclo o per usare al meglio angoli domestici da dedicare alle piante. Non solo teoria, però: sono infatti previsti anche importanti spazi di laboratorio, in cui sperimentare le nozioni apprese e mettere alla prova la propria in modo concreto.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE