Napoli, preso pusher 17enne: il padre aggredisce e minaccia di morte i carabinieri


94

Pusher a 17 anni. E quando i carabinieri lo arrestano, il padre interviene per difenderlo. E’ accaduto a Napoli, nel quartiere Scampia. E’ nel complesso di edilizia popolare del lotto “P”, le cosiddette ‘Case dei puffi, area sotto l’influenza del gruppo camorristico della “Vanella Grassi”, che i militari del nucleo operativo della Compagnia Stella hanno sorpreso i tre – oltre al minorenne, un 26enne ed un 24enne – mentre cedevano stupefacenti a tossicodipendenti del luogo: il 17enne materialmente consegnava la droga e gli altri due gli facevano da vedetta. I tre sono stati bloccati dopo un breve inseguimento. Le loro perquisizioni personali e l’ispezione dei luoghi dove si aggiravano hanno portato al sequestro di 9 dosi di eroina e 7 di crack nonche’ di 203 euro. Il padre 57enne del minorenne, quando i carabinieri sono intervenuti, ha tentato di fermarli minacciandoli anche di morte; e’ stato denunciato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE