Neonato ustionato dopo bagnetto in ospedale, dramma in Campania


2494

“E’ capitato un errore umano il che significa che ci sono delle vere e proprie responsabilita’. L’Azienda procedera’ in tempi molto rapidi ad individuare gli eventuali responsabili ed attivare la commissione disciplinare”. Cosi’ Giuseppe Longo, direttore generale della direzione strategica dell’azienda ospedaliero-universitaria San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, sull’ustione riportata da un neonato ieri a seguito del suo primo bagnetto nel Rooming In. Appena accaduto il fatto la responsabile di reparto ha chiamato per consulenza il chirurgo pediatrico che, valutate le manifestazioni cutanee, ha ritenuto preferibile il trasferimento precauzionale presso la Terapia intensiva neonatale (Tin) dell’ospedale Cardarelli di NAPOLI per garantire al piccolo la migliore assistenza possibile. Stamane la direttrice della Tin ha riferito personalmente a Longo che le condizioni del bambino sono stabili, e’ in culla termica, respira autonomamente e si alimenta da solo. Ha una ustione di II grado che copre il 20% del corpo ed interessa la parte alta degli arti inferiori ed i glutei. Le scuse della direzione strategica dell’azienda salernitana “non sono un atto formale – si legge nella nota del Ruggi – ma un atto sostanziale: sono eventi che non dovrebbero mai capitare”.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE