Noemi, un anno fa la sparatoria della camorra che ferì la piccola di tre anni

0
159

“A un anno dalla barbara e vigliacca sparatoria che colpi’ la piccola Noemi in piazza Nazionale, vogliamo esprimere alla famiglia la vicinanza di tutta la citta’ e condividere il ricordo di quel drammatico giorno per continuare ad alimentare il gia’ grande senso di riscatto e di giustizia dei napoletani contro ogni forma di camorra e criminalita’, affinche’ cio’ che e’ accaduto non si ripeta mai piu'”. E’ quanto affermano il sindaco di Napoli Luigi de Magistris e l’assessore comunale alle Politiche giovanili Alessandra Clemente, ricordando il ferimento della bambina colpita per errore in un agguato. “Sin dal primo istante siamo stati al loro fianco. Tania e Fabio sono due genitori esemplari che non hanno mai veicolato messaggi di vendetta ma di giustizia e riscatto sociale. A loro, a Noemi e a tutti i familiari, oggi va il nostro piu’ forte abbraccio. Siamo distanti ma uniti alla loro forza e coraggio” aggiungono il sindaco e l’assessore.