Non versa l’Iva, maxi-sequestro al noto mobilificio


965

Quote societarie e immobili per un valore di circa 305mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Caserta alla societa’ La Fenice, che opera nel settore del commercio al dettaglio di mobili per la casa con punti vendita nelle province di Napoli e Salerno, e al suo amministratore, il 75enne Angelo Cantone. Per la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, che ha coordinato l’indagine scattata in seguito ad una segnalazione dell’Agenzia delle Entrate, la societa’ non avrebbe versato nel 2016 l’Iva, realizzando un’evasione fiscale di 730mila euro. Gli accertamenti sulla consistenza patrimoniale della societa’ e del titolare sono stati effettuati dal Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria delle Fiamme Gialle di Caserta diretto da Luca Gennaro Cioffi; il decreto di sequestro per equivalente emesso dal Gip e’ pari all’entita’ dell’evasione, ovvero 730mila euro, ma finanzieri sono pero’ riusciti ad aggredire solo alcuni beni, ovvero un appartamento e un terreno ubicati a Pietramelara.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE