Operaio si dà fuoco, morto dopo due giorni di agonia


277

E’ morto l’uomo che lunedì sera si è cosparso il corpo di benzina e si è dato fuoco nel suo garage in via Maiori, a Cava de’ Tirreni. Il 54enne, un imbianchino, secondo una prima ricostruzione, era affetto da una grave forma di depressione.  Sono stati i passanti e i residenti del posto ad allertare i soccorsi. Tempestivo è stato l’intervento dei sanitari del 118, dei vigili del fuoco e degli agenti del commissariato di polizia, diretti dal vicequestore Immacolata Acconcia.



L’uomo, con tante difficoltà, è stato sottratto dalle fiamme, ma le sue condizioni sono apparse sin da subito gravissime. In un primo momento l’uomo è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale Santa Maria dell’Olmo dove i medici hanno prestato le prime cure e, successivamente, è stato trasferimento a Napoli al Centro Grandi Ustioni. Le sue condizioni, apparse subito disperate, sono peggiorate e l’uomo non ce l’ha fatta.

 

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE