Orrore in Campania: 8 minori rifugiati sequestrano il gestore della cooperativa GUARDA IL VIDEO


166

Sono finiti tutti al centro di prima accoglienza per minorenni di Napoli, ai Colli Aminei. Otto minorenni, ritenuti sui 17 anni, provenienti da Gambia e Guinea, hanno sequestrato il responsabile 50enne della casa-famiglia dove erano ospitati, una struttura per migranti minori non accompagnati nel comune di Caivano.



Bloccato l’ingresso della struttura con alcuni mobili, hanno costretto l’uomo nel suo ufficio, lo hanno fatto sedere su un divano intimandogli di consegnare soldi e i propri documenti personali e minacciando, in caso di rifiuto, di appiccare il fuoco alla cooperativa. A salvare il malcapitato sono stati i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Casoria che sono entrati nella casa-famiglia, hanno liberato il responsabile e tratto in arresto i minori per sequestro di persona a scopo di estorsione.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE