Perde il telefono e devasta il pronto soccorso dell’ospedale San Paolo


936

È giunto in ospedale in condizioni non gravi a causa di un incidente automobilistico e invece di essere contento per essersela cavata tutto sommato bene, è andato su tutte le furie quando si è accorto di aver perduto il telefono cellulare. È accaduto l’altra notte all’interno dell’ospedale San Paolo, dove un 35enne è giunto in ambulanza e poco dopo si è ripreso così tanto da rompere una fotocopiatrice e una stampante per la rabbia derivante dalla scomparsa, a suo dire, dello smartphone. Un comportamento che gli è costato ovviamente una denuncia a piede libero per danneggiamento. Sono stati gli operatori sanitari di turno a chiamare la polizia e sul posto si sono precipitati gli agenti delle Volanti dei commissariati San Paolo e Bagnoli. L’uomo, che alla vista delle divise si è calmato, è stato identificato e inutilmente ha chiesto scusa per quanto successo. Probabilmente deve aver pensato che qualcuno avesse avuto le mani lunghe, ma non era così: durante l’incidente gli era caduto il cellulare e non se n’era accorto. In ogni caso, il danneggiamento di beni pubblici non rientra tra i comportamenti permessi.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE