Perquisizione in carcere, trovati cellulari e coltellini nelle celle di due camorristi


415

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia Napoli Stella, con il personale della polizia penitenziaria del nucleo di polizia giudiziaria della Casa Circondariale di Cassino hanno eseguito una perquisizione in carcere. Sono stati trovati due telefonini utilizzati in maniera illecita dai detenuti. Entrambi i cellulari, con tanto di batteria e schede Sim, erano nascosti in un termosifone. Uno dei due apparecchi veniva caricato in maniera artigianale con delle pile stilo. I cellulari appartenevano a due detenuti napoletani che li mettevano a disposizione dei compagni per chiamare i familiari e altre persone all’esterno del carcere. Si sta indagando per capire come sia stato possibile far entrare gli apparecchi telefonici all’interno di Poggioreale.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE