Picchia la compagna a sangue, poi la stupra: catturato il “mostro”

1723

I Carabinieri della compagnia di Battipaglia (Salerno) hanno arrestato C.G., 45 anni, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Roma, in quanto ritenuto responsabile di maltrattamenti contro familiari, lesioni personali e violenza sessuale continuata. Il provvedimento scaturisce dai riscontri investigativi alla denuncia sporta, a luglio, dall’ex compagna, una 29enne residente a Roma, la quale ha riferito di continue umiliazioni e percosse subite nel corso della loro relazione, cui si aggiungevano rapporti sessuali consumati con la forza. Nello specifico, l’uomo, a partire dal mese di novembre del 2017, aveva costretto la donna a un regime di vita caratterizzato da continua sofferenza, esponendola alla sua aggressività derivante dall’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti e colpendola, in diversi casi, con schiaffi, pugni e calci che le avevano cagionato lesioni giudicate guaribili entro i 10 giorni. Il rapporto sessuale, consumato contro la volontà della vittima, rappresentava il suo modo per scusarsi del comportamento violento assunto. Il 45enne è stato portato nel carcere salernitano di Fuorni.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE