Picchiata dal marito, perde l’udito a 35 anni: ma non vuole denunciarlo

1941

La picchiava in continuazione, tanto da romperle il timpano e farle perdere l’udito. La minacciava, di morte e di sottrarle i suoi figli. Violenze continue che una donna di 35 anni di Napoli ha avuto il coraggio di raccontare ai sanitari dell’ospedale Cardarelli e agli agenti dell’Unità operativa per la tutela delle emergenze sociali e dei minori della polizia locale del Comune di Napoli. È dopo la rottura del timpano che la donna ha deciso di dire basta. Si è rivolta ai medici del Cardarelli ed ha iniziato a raccontare il suo passato segnato da violenze, ingiurie e gelosie da parte di un uomo aggressivo che la teneva in stato di soggezione minacciandola di morte e di sottrarle i tre figli, da sempre spettatori delle scenate familiari.

Insieme ai bimbi più piccoli di 5 e 10 anni la donna è stata accolta in una struttura protetta dove sarà curata e assistita anche psicologicamente; l’uomo è stato denunciato alla magistratura per i reati di lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. La Procura per i Minori è stata informata per l’eventuale adozione di ulteriori provvedimenti.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE