Porta la droga al padre detenuto in carcere: arrestata a Napoli

1169

Una donna, durante un incontro nel carcere di Poggioreale, ha consegnato droga al padre detenuto. L’episodio e’ denunciato dal Sappe, Sindacato Autonomo Polizia Penitenziaria. All’uomo sono stati sequestrati 45 grammi di hashish, che nascondeva nei boxer, mentre la figlia e’ stata arrestata. “La polizia penitenziaria ancora una volta garantisce la legalita’ e riesce, grazie alla alta professionalita’ messa in campo, ad interrompere un traffico illecito tra l’esterno e l’interno. Un encomio da parte del Sappe – commenta Emilio Fattorello, segretario nazionale per la Campania del sindacato – va al personale del reparto colloqui di Poggioreale che riesce ogni giorno a controllare migliaia di familiari che incontrano i detenuti, il tutto in condizioni precarie causa la carenza organica e le deficienze strutturali del settore di un Istituto come quello in questione che ospita circa 2200 detenuti”. Per Donato Capace, segretario generale Sappe, questo episodio “ci ricorda che il primo compito della polizia penitenziaria e’ e rimane quello di garantire la sicurezza dei luoghi di pena che impongono oggi piu’ che mai una seria riflessione sul bilanciamento tra necessita’ di sicurezza e bisogno di trattamento dei detenuti. Nonostante nella maggior parte degli istituti penitenziari si stiano adottando misure di sicurezza basate sulla dinamicita’ e sulla videosorveglianza, che a nulla servono se non si prevede l’obbligo del lavoro per i detenuti, non ci sono telecamere e altri sistemi di sicurezza – dice – che possano intervenire e sostituire la professionalita’ della polizia penitenziaria”.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE