Portici, droga nell’impresa edile: arrestati padre e figlio


662

Padre e figlio, gia’ noti alle forze dell’ordine, sono stati arrestati dai Carabinieri a Portici con l’accusa di detenzione di stupefacente a fini di spaccio. Il padre, 54 anni, nascondeva nella cassaforte della camera da letto 125mila euro in contante e indosso 8.200; nel frigo di casa era presente un bilancino.



I controlli hanno riguardato anche il figlio di 27 anni: i Carabinieri, in una cassaforte nel deposito dell’attivita’ edile di famiglia, hanno trovato dieci panetti di hashish, 500 grammi di cocaina ancora da tagliare e una bustina con altri 18 grammi di cocaina; nel cassetto della scrivania dell’ufficio, un panetto di hashish da 46 grammi. I due sono stati arrestati dai carabinieri della compagnia di Torre del Greco e della stazione di San Giorgio a Cremano con il supporto del nucleo Carabinieri cinofili di Sarno (Salerno) e successivamente sono stati condotti nel carcere di Poggioreale.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE