Ruba statua della Madonna, cade e si frattura il piede

1687

Per cercare di rubare delle catenine pendenti da una statua della Madonna, il ladro è caduto fratturandosi un piede ed è stato arrestato dai carabinieri. È successo a Montepulciano (Siena). L’uomo, 57 anni, residente a Figline Valdarno (Firenze) e nato in Campania, si è introdotto all’interno della chiesa del Gesù ed è salito su un tavolino per appropriarsi di alcune catenine pendenti dalla statua di una Madonna del XIX secolo collocata a circa due metri di altezza, in una nicchia protetta da un vetro.
Nel tentativo il ladro ha perso l’equilibrio ed è caduto rovinosamente a terra. Il botto ha richiamato l’attenzione di una fedele e del parroco che hanno chiesto l’intervento dei militari. Il 57enne si è rotto i legamenti di un piede ed è stato portato all’ospedale di Montepulciano in ambulanza, ma una volta dimesso verrà posto agli arresti domiciliari.
Secondo gli investigatori dei carabinieri, al ladro maldestro sarebbero da addebitare anche altri due altri furti sacrileghi nelle chiese di Montepulciano. I carabinieri hanno condotto una perquisizione presso il domicilio dell’arrestato. Ulteriori accertamenti documentali e la visione di fotogrammi ripresi tempo fa da diverse telecamere pubbliche di Montepulciano hanno consentito di collegare il 57enne ad almeno altri due furti compiuti nelle chiese di Montepulciano. L’arrestato è stato perciò denunciato anche per gli altri furti sacrileghi accertati.
Un episodio contestato al 57enne risale al 18 marzo scorso. In quella circostanza all’interno della cattedrale di piazza Grande aveva frantumato un vetro di protezione per portar via da una nicchia due corone metalliche placcate in oro, applicate in rilievo sulla parte superiore della figura della Madonna e del Bambin Gesù, dall’affresco denominato «Madonna di San Martino», dipinto risalente alla fine del XVII secolo, di autore anonimo.
Al ladro è stato contestato anche un furto commesso nella scorsa estate, quando uno sconosciuto dal volto parzialmente travisato, riuscendo ad eludere in parte il sistema di videosorveglianza della chiesa di San Biagio, anche in quella circostanza dopo aver infranto il vetro di una teca, aveva portato via due corone in oro giallo applicate su un affresco di autore ignoto risalente al XVII secolo, raffigurante una «Madonna con Bambino», denominato «Madonna del Buon Viaggio». Le indagini dei Carabinieri di Montepulciano non sono ancora concluse in quanto si tratterà ora di monitorare con attenzione gli spostamenti nel tempo dell’arrestato all’epoca dei due furti.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE