Salerno, vitelli legati e mucche malnutrite: allevamento sequestrato


320

Non si potevano neanche muovere, a causa delle corde cortissime, i vitellini e gli altri animali che si trovavano in un allevamento di mucche da latte, alle porte del Parco Nazionale del Cilento, in localita’ Cioffi, a Eboli (Salerno). Grazie ad un intervento del deputato Paolo Bernini, M5S, coadiuvato dai carabinieri e dai veterinari Asl, ieri, l’area e’ stata sequestrata. “Era in corso – spiega il deputato M5S – uno sversamento di liquami e letame direttamente nel terreno, e nella falda acquifera, adiacente all’intera struttura. Contestualmente i veterinari Asl hanno riscontrato il reato di maltrattamento animale ed hanno cosi’ sequestrato gli animali”. Bernini racconta che “i vitellini erano legati con delle corde cortissime che impedivano ogni tipo di movimento, le vacche da latte invece, alcune anche magrissime, erano legate con delle catene al collo che quasi non gli permettevano di distendersi. Gli animali non avevano acqua a disposizione e l’alimentazione era prevalentemente costituita da finocchi e verdura rancida”. “Proprio pochi giorni fa – sottolinea – ho presentato una mozione affinche’ il Governo e in particolare il ministero della Salute, si impegnino ad aumentare i controlli”.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE