Sant’Antimo, esplosione nella notte: bomba distrugge macelleria


243

Ore 1,30 di notte, tra domenica e lunedì. Un forte boato. Una bomba carta o un “petardo” di grosse dimensioni fa saltare la serranda di una macelleria in via Trieste e Trento. Ingenti i danni. La serranda viene divelta. Intervengono forze dell’ordine e vigili del fuoco. Difficile immaginare che possa trattarsi di un “buontempone” che abbia voluto giocare con i soliti pericolosi botti. Difficile ipotizzare che si sia trattato di una casualità. Negli ultimi mesi questi episodi eclatanti, visibili, sembrano voler avere tutti una chiave di lettura particolare: messaggio della criminalità organizzata all’indirizzo di chi non vuole capire il senso dei suoi messaggi. Le indagini sono condotte dai carabinieri della compagnia di Giugliano agli ordini del capitano Antonio De Lise. Subito la pista seguita dai carabinieri esclude l’ipotesi della rapina. Le indagini si orientano verso il mondo del racket. Dove l’omertà e la paura regnano sovrane. Dall’inizio dell’anno sono diversi gli episodi nel mirino degli investigatori.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE