Sedicenne accoltellato al polmone: arrestati un 18enne e un minore


630

Agenti della Squadra Mobile della Questura di Napoli hanno dato esecuzione a una misura di custodia cautelare in un istituto penitenziario minorile emessa dal gip del tribunale per i Minorenni di Napoli nei confronti di due ragazzi per tentato omicidio, vittima un 16enne il 9 dicembre scorso nel quartiere Vomero. Le indagini hanno fatto emergere l’esistenza di una baby gang il cui obiettivo era di affermare la propria supremazia nel quartiere con minacce e spedizioni punitive armate, senza risparmiare aggressioni fisiche per lo piu’ nei confronti di coetanei soprattutto nel fine settimana e nelle strade della movida. L’aggressione del 16enne era avvenuta infatti in via Scarlatti, mentre era in compagnia di quattro coetanei, suoi amici; nei pressi di un Mac Donald, il gruppo e’ stato avvicinato da un folto numero di ragazzi, e, dopo che questi avevano saputo che non erano della zona, circondato e colpito con inaudita violenza. In tre sono riusciti a fuggire, mentre gli altri due sono rimasti in balia della baby gang. Uno di loro e’ stato ferito al petto con un coltello del tipo a farfalla ed e’ stato sottoposto, con urgenza, a un delicato intervento chirurgico. Cinque componenti del gruppo di aggressori sono stati gia’ destinatari di provvedimenti restrittivi a inizio giugno, con quattro ordinanze cautelari a carico di 4 minorenni e un fermo a carico di un maggiorenne; qualche giorno dopo il sesto provvedimento restrittivo. Questa mattina arrestati F.A., diciotto anni compiuti ad agosto, e D.D.A., diciassette anni.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE