Spara tre colpi all’amico dopo una lite e scappa: 24enne fermato


60

Ragazzo di 24 anni spara tre colpi a un amico: fermato per tentato omicidio. E’ ancora tutta da ricostruire l’esatta dinamica del litigio tra due 24enni avvenuta la scorsa notte che ha sfiorato la tragedia. Uno dei due, infatti, per motivi legati alla sfera personale, ha preso un fucile da caccia, detenuto legalmente, e ha sparato in direzione dell’altro: tre colpi. Due deviati, il terzo lo ha colpito un piede. Tutto è successo nella frazione di Fontanelle di Atri, in provincia di Teramo.



Per l’aggredito è stato necessario il trasporto in ospedale. Oggi dovrebbe essere sottoposto ad un intervento chirurgico. L’aggressore, invece, dopo l’episodio si è dato alla fuga, mentre altri soccorrevano il ferito richiamati dal colpo da fuoco, ma poco più tardi spontaneamente si è presentato negli uffici del Commissariato di Atri dov’è stato fermato con l’accusa di tentato omicidio. Un’ipotesi di reato ora al vaglio del pubblico ministero di turno Davide Rosati. Molti sono gli aspetti che polizia e carabinieri congiuntamente in queste ore stanno approfondendo, a partire proprio dalla dinamica di quel litigio e dal motivo. Il fertimento come la lite sarebbero avvenuto sotto casa dell’aggredito dopo la lite avventuo in piazza. Una discussione dai toni accessi che hanno fatto perdere il lume della ragione al 24enne: è corso a casa, ha imbracciato il fucile e ha sparato all’amico.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE