Spray al peperoncino, i sindaci lo vietano per Capodanno


162

Spray al peperoncino vietato a Capodanno in molte città italiane: l’arma di autodifesa completamente legale in Italia non è la benvenuta ai festeggiamenti in piazza e sindaci di grandi e piccoli comuni li hanno messi al bando per evitare che si possano ripetere situazioni simili a quelle che hanno provocato la strage di Corinaldo.



«Il problema non è lo strumento, il problema è l’uso che se ne fa perché lo spray al peperoncino, che ha salvato tante donne da aggressioni stupri e rapine, usato male può essere pericoloso come un paio di forbici o un mattarello». Lo ha detto Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell’Interno, rispondendo a un giornalista che gli chiedeva di possibili limitazioni per la vendita ai minorenni dello spray al peperoncino. Salvini ha parlato in conferenza stampa al termine della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica a Firenze: per il capodanno in città il sindaco Dario Nardella ha vietato l’accesso a Piazzale Michelangelo con lo spray. «Se uno va in piazza con lo spray al peperoncino è un cretino che prima va curato e poi va portato per due giorni al fresco, così gli passa la voglia».

MILANO – Piazza Duomo transennata e varchi con i metal detector per il concerto di Francesco Gabbani. Gli spettatori, inoltre, dovranno sottoporsi ai controlli al metal detector per accedere all’area del concerto. Vietati, per ora bottiglie, lattine e fuochi d’artificio o petardi: ai divieti potrebbe aggiungersi il divieto di spray al peperoncino.

CESENA – Niente spray in piazza del Popolo «per scongiurare l’eventualità che qualcuno pensi di usarlo tra la folla, con possibili gravi conseguenze».

FIRENZE – A Firenze sarà vietato l’ingresso con spray al peperoncino, oggetti di vetro e petardi, a chi si recherà al concerto al piazzale Michelangelo che vedrà esibirsi Francesco Renga, Baby K e Lorenzo Baglioni. Il sindaco Dario Nardella ha fatto sapere che lo stop alle bombolette urticanti era stato già adottato prima della recente tragedia e quindi sarà riproposto.

GENOVA – Spray al peperoncino vietato anche in piazza De Ferrari, dove si festeggerà il Capodanno con musica, proiezioni e spettacoli a cielo aperto.

BOLOGNA – Anche a Bologna si sta pensando di vietare gli spray urticanti ai partecipanti ai festeggiamenti in Piazza Maggiore: non c’è ancora un atto formale, ma l’ipotesi è sul tavolo del comitato provinciale per l’ordine pubblico e la sicurezza.

MATERA – Il 30 e il 31 dicembre, in occasione delle prove e dello spettacolo del Capodanno Rai, sarà vietato introdurre in piazza Vittorio Veneto bombolette spray contenenti sostanze urticanti (Gas OC). Lo dispone un’ordinanza del sindaco di Matera, Raffaello De Ruggieri, condivisa con il Questore di Matera, Luigi Liguori, e d’intesa con il Prefetto, Antonella Bellomo. A vigilare sull’osservanza del provvedimento, saranno Polizia, forze dell’ordine e Polizia locale. Inoltre, sulla base di altre ordinanze già emesse dal sindaco, non sono consentiti la vendita e il consumo di bevande in bottiglie di vetro in luoghi pubblici o aperti al pubblico in occasione di manifestazioni o eventi ad elevata concentrazione di persone e, su tutto il territorio comunale, l’utilizzo di petardi e di artifizi pirotecnici.

VENEZIA – A Venezia a mezzanotte il nuovo anno sarà accolto con uno spettacolo pirotecnico che illuminerà il Bacino di San Marco: sarà vietato l’uso di spray urticanti, oltre a materiale esplodente, fuochi e petardi.

LAZIO – Il presidente del Consiglio regionale del Lazio Daniele Leodori (Pd) ha inviato una lettera a tutti i sindaci della regione invitandoli a vietare uso e vendita dello spray al peperoncino durante le festività. La richiesta ha già trovato l’appoggio del sindaco di centrosinistra di Fiumicino Esterino Montino.

VELLETRI – Spray al peperoncino vietato a Velletri durante le feste di Natale. Il sindaco Orlando Pocci ha firmato un’ordinanza comunale con effetti limitati al periodo natalizio. «Abbiamo davanti agli occhi – dichiara in una nota il Sindaco Orlando Pocci – le drammatiche immagini dei ragazzi di Corinaldo e il dolore che hanno causato per la scellerata condotta proprio determinata dall’uso improprio dello spray al peperoncino. Aderiamo alla campagna del Consiglio regionale con un’ordinanza specifica che vieta la vendita di questo controverso strumento durante le feste natalizie».

IMOLA – Confermato l’ormai tradizionale stop a bottiglie e bicchieri di vetro, nonché quello relativo ai petardi, il Capodanno 2019 alla Rocca sforzesca sarà caratterizzato anche dal divieto di utilizzo dell’ormai famigerato spray al peperoncino. Lo prevede un’ordinanza firmata dalla sindaca Manuela Sangiorgi e relativa appunto alla consueta manifestazione, a base di musica e fuochi d’artificio, alla quale gli imolesi sono legatissimi.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE